Cookie Consent by Free Privacy Policy website Corra la voce: da Malala e Iqbal a Miciu e Cirano, fino a Feven
giugno 11, 2024 - Buongiorno Sicilia

Corra la voce: da Malala e Iqbal a Miciu e Cirano, fino a Feven

Sono i protagonisti dei quattro spettacoli della rassegna prodotta da Buongiorno Sicilia e finanziata nell'ambito di Palcoscenico Catania 2024 dal Comune di Catania e dal Ministero della Cultura. Partita nei giorni scorsi nell'Auditorium di via Zurria e nelle Terme della Rotonda, offre tre riprese di lavori teatrali: dopo Malala, andato in scena domenica, un altro spettacolo di Angelo D'Agosta, 'Mi chiamo Iqbal Masih e sono un bambino' il 20 giugno e il 5 luglio 'Al di là del mare' di Giovanni Anfuso. Il 27 e 28 giugno la novità sul poeta erotico catanese e su quello francese scritta da Giuseppe Lazzaro Danzuso

 

 "Una meravigliosa avventura quella di dare voce, corpo, anima e core a questa donna straordinaria che è Malala, attivista pakistana che nel 2012 venne ferita dai talebani per la sua strenua battaglia per la libertà d'istruzione soprattutto per le donne".

Lo ha detto la protagonista Lorenza Denaro al termine dello spettacolo Malala, questa è la mia storia, che, scritto e diretto da Angelo D'Agosta e prodotto da Buongiorno Sicilia, è andato in scena domenica scorsa nell'auditorium di via Zurria nell'ambito del progetto Corra la voce, inserito in Palcoscenico Catania 2024, finanziato dal Comune di Catania e dal Ministero della Cultura.

"Oggi Malala – ha aggiunto l'attrice, applauditissima - è laureata, quindi la nostra storia ha un lieto fine. Ma si avverte un'enorme responsabilità nel raccontare vicende importanti come questa. Nei mala tempora che viviamo l'esempio di Malala è fondamentale ed è un grande privilegio poter essere lei almeno per una sera".

 "Prima di Malala – ha sottolineato il presidente di Buongiorno Sicilia Simone Trischitta – la rassegna aveva offerto il 3 e 4 giugno laboratori sul Teatro civile tenuti da Angelo D'Agosta. Il quale ultimo, il 20 giugno presenterà nelle Terme della Rotonda alle 19 il proprio libro Teatro Civile e alle 21 lo spettacolo Mi chiamo Iqbal Masih e sono un bambino"

"Quelli su Malala e Iqbal – ha spiegato l'autore e regista – sono due testi  fratelli che ho scritto a quattro anni di distanza l'uno dall'altro. Entrambi parlano di straordinari ragazzi pakistani i quali, con le loro azioni, hanno provato a rendere il mondo migliore".

Tra gli altri appuntamenti, Trischitta ha poi ricordato "per l'11 e 12 giugno il laboratorio L'amore ai tempi della Carestia con i discendenti del poeta Domenico Tempio intervistati da Giuseppe Lazzaro Danzuso". 

"Il giorno dopo, alle 20, nelle Terme della Rotonda - ha aggiunto - lo stesso autore parlerà del suo libro Gran Circo Catania dialogando con Dora Marchese e con Margherita Guglielmino e Giuseppe Pennisi della casa editrice CarthagoLazzaro Danzuso è poi, soprattutto, l'autore della novità Miciu e Cirano sulla luna che andrà in scena in via Zurria il 27 e 28 giugno alle 21".

"Di questa prima assoluta – ha sottolineato D'Agosta - curerò la regia e sarò in scena insieme ad Andrea Balsamo. È uno spettacolo nuovo sotto molteplici aspetti e parla di due personaggi cari agli amanti del teatro e della poesia. Si avvale di attrezzi di scena e costumi di Menonemo e regista assistente è, come in tutti e tre gli spettacoli Agnese Failla. Miciu e Cirano è un lavoro pieno di sorprese e per questo... non vi dico altro limitandomi a invitarvi a vederlo".

La rassegna Corra la voce - nata con l'intento di promuovere una drammaturgia contemporanea di forte impegno e legata alle tradizioni - sarà chiusa, il 5 luglio alle 21 nelle Terme della Rotonda, da Al di là del mare, diretto da Giovanni Anfuso e interpretato da Liliana Randi, propone storie di rifugiati, tra i quali Feven e si avvale degli elementi scenici di Alessandro Chiti e delle musiche di Nello Toscano. La consulenza per i costumi è di Riccardo Cappello.

Tutti gli spettacoli della rassegna sono gratuiti a eccezione di Miciu e Cirano sulla luna, offerto al prezzo simbolico di dieci euro. Quanto alle lezioni e ai laboratori, per parteciparvi occorrerà prenotare chiamando Buongiorno Sicilia o mandando un messaggio Whatsapp al numero 347.6380512.