maggio 10, 2021 - Federdoc

Vino: Federdoc, rinnovato l'accordo per la tutela dei Vini a D.O. sulla piattaforma e-commerce

Siamo particolarmente lieti – dichiara Riccardo Ricci Curbastro, presidente Federdocdi contribuire attivamente all'attività di protezione dei vini a denominazione per contrastare la contraffazione dei prodotti italiani".

Una dichiarazione che esprime soddisfazione, rilasciata dal Presidente alla conclusione dell'incontro per la firma del nuovo accordo biennale con il Gruppo #ebay, alla presenza del Ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, finalizzato alla tutela delle denominazioni geografiche vitivinicole sulla piattaforma #ecommerce.

"Una attività di controllo – prosegue Ricci Curbastro - che dal 2014 porta avanti con decisione con la fondamentale vigilanza dei Consorzi azioni di tutela del lavoro del nostro comparto produttivo dei vini a D.O. ma anche e soprattutto a garanzia del consumatore italiano e internazionale che acquista anche online. Una efficace forma di protezione verso la indiscussa qualità e originalità del nostro patrimonio vinicolo che certamente contribuisce ad accrescerne il valore e l'unicità.

News correlate

luglio 13, 2021
luglio 13, 2021
maggio 28, 2021

"Per #federdoc è importante confermare la propria presenza nell'ambito di Milano Wine Week – sottolinea #riccardoriccicurbastro, P...

La Confederazione Nazionale dei Consorzi volontari per la Tutela delle Denominazioni dei vini italiani conferma la sua presenza al...

Dopo tanto parlare dello strumento del pegno rotativo e degli accordi stipulati tra le banche, i Consorzi ed i territori più impor...

Ti potrebbe interessare anche

marzo 08, 2021
novembre 05, 2020
ottobre 20, 2020

Appello di #federdoc ai Ministri Patuanelli e di Maio in merito alla decisione del Governo cinese di considerare i Consorzi di tut...

A PARTIRE DA OGGI, GIOVEDI’ 5 NOVEMBRE, SU TUTTI I CANALI SOCIAL DI FEDERDOCFEDERDOC PRESENTA DIN-DOC, IL MONDO DEL #vino A DENOMI...

Federdoc, che mantiene la maggioranza delle quote, cede il 2% alla società di certificazione nordeuropea.Così Valoritalia investe ...