logo fnb
food&horeca
aprile 08, 2021 - Alta Badia

L'Alta Badia sempre più green con Food Forest

Nell’estate 2021 in #altabadia nasce #food Forest, una coltivazione multifunzionale con un sistema produttivo che, oltre a offrire i prodotti della #natura, cattura in modo permanente CO2.

La località nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO crede fermamente nella tutela dell’ambiente, promuovendo nuovamente anche altri progetti ecosostenibili, come WOWnature #altabadia ed Eco-Hiker #altabadia.

Alta Badia (Bolzano) – Una salvaguardia dell’ambiente responsabile e costante è fondamentale per preservare la bellezza della #natura circostante. I ladini, gli abitanti di queste terre, proteggono le Dolomiti in un’ottica di ecosostenibilità. Solo amando queste montagne in prima persona è possibile spiegare ai turisti che visitano l’Alta Badia, come viverle in maniera consapevole.

L’ecosostenibilità e la tutela dell’ambiente sono valori innati, e un obiettivo che caratterizza tutte le attività svolte in #altabadia. Tra queste spiccano il #food Forest, WOWnature #altabadia, il progetto di riforestazione della zona colpita da Vaia e le escursioni sostenibili Eco-Hiker #altabadia.

NOVITÀ 2021: #food FOREST PER CIBARSI DI #natura IN UN PERCORSO AUTO-GUIDATO

La #food Forest, chiamata anche foresta commestibile oppure orto-bosco è una coltivazione multifunzionale, composta da alberi, piante, erbe medicinali e officinali, bacche e altri frutti del bosco. Si tratta di un sistema produttivo che cattura, inoltre, in modo permanente CO2 e aumenta la biodiversità alpina, migliorando allo stesso tempo la fertilità del suolo.

L’Alta Badia, in collaborazione con Etifor (spin-off dell’Università di Padova), ha individuato nel Bosco Masisti al Passo Campolongo il luogo ideale per creare una #food Forest. Grazie al progetto WOWnature #altabadia, in questo bosco, un anno fa, è iniziato il processo di riforestazione, dopo essere stato fortemente danneggiato dalla tempesta Vaia. In questo bosco, visitabile nei mesi estivi, si è dunque creata un’ottima biodiversità ed è possibile trovare gustose sorprese, tra le quali mirtilli, lamponi, fragoline di bosco, bacche di ginepro, sambuco e altre bacche e frutti tutti da scoprire.

In questo bosco sarà possibile creare il proprio percorso auto-guidato, oppure partecipare alle escursioni organizzate, alla scoperta di ciò che madre #natura offre. Lungo il sentiero verranno installati pannelli informativi, regalando la possibilità, oltre che di passeggiare, di conoscere tutti i segreti del bosco circostante. Si tratta di un’esperienza intensa, che permette di immagazzinare l’energia necessaria per affrontare le sfide della vita quotidiana e di sentirsi parte della #natura. Inoltre, lungo il percorso, verranno svelati tutti i segreti su come utilizzare nei piatti della cucina ladina, le erbe e i frutti raccolti.

Ospiti, cittadini ed imprese possono scendere in prima linea a prendersi cura della nascente #food Forest, adottando un albero su https://www.wownature.eu/areewow/alta-badia-adum/ e aiutare in questo modo a proteggere la foresta.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

News correlate

marzo 23, 2021
dicembre 16, 2020
ottobre 20, 2020

Ritorna Nos Ladins – Noi Ladini, la rassegna che prevede numerose attività, da svolgere insieme alle persone che abitano in queste...

La montagna invernale è sinonimo di aria pura e cristallina, ampi spazi all’aperto e paesaggi e vette ricoperti di neve. Oltre all...

IN #altabadia NASCE “SKI WINE AMBASSADOR” PER PORTARE IN QUOTA LA CULTURA DEL #vino La partnership tra il Consorzio Vini Alto Adig...

Ti potrebbe interessare anche

ottobre 12, 2020
settembre 10, 2020
luglio 29, 2020

Scattano il 14 ottobre 2020 le iscrizioni alla 34a edizione della #maratona dles Dolomites - #enel dedicata all’arte, in programma...

Il rifugio Piz Boé Alpine Lounge ha ospitato nella sua coreografia unica, nel cuore delle Dolomiti, la presentazione della collabo...

Ritorna dal 13 al 27 settembre 2020 la rassegna culinaria, che caratterizza l'inizio del periodo autunnale nel cuore delle #dolomi...