logo fnb
food&lifestyle
novembre 08, 2019 - studio eidos

IL TAVOLO DELLO CHEF: Cena in cucina con chef e brigata per vedere il “dietro le quinte”. -

Il vicino Mercatino di Natale di Merano e quelli dei dintorni, più piccoli ma dall’atmosfera particolarmente suggestiva. Il Cenone dell’ultimo giorno dell’anno e il vin brulé in terrazza. Divertente corso di ballo e un corso di cucina per imparare a fare i canederli. L’Hotel Muchele****S di Postal, vicino a Merano, è pronto per festeggiare il Natale e l’arrivo del nuovo anno! L’occasione delle feste natalizie è ideale per conoscere uno degli highlight del Vinum Hotel: la sua #cucina e gli ottimi vini.

Natale tra i mercatini

Per gli amanti dell’atmosfera natalizia, dal 29 novembre al 14 dicembre 2019, l’Hotel Muchele mette a disposizione il pacchetto “Mercatini & Spa”. L’offerta comprende: 1 pernottamento nell'accogliente letto XXL, prima colazione con specialità locali, uso del centro benessere con saune e piscina interna ed esterna riscaldata, il tutto a partire da 89 euro a persona.

A pochi chilometri da Postal si può raggiungere Merano e perdersi tra le moderne casette del Mercatino di Natale disposte lungo il Passirio, assistere alla sfilata di San Nicolò e dei terrificanti Krampus, divertirsi nella pista di pattinaggio.

Nei dintorni sono molte le attrazioni natalizie, magari più piccole e meno note ma di sicuro fascino, che permettono tra l’altro di conoscere i paesini della zona e la loro identità. Una di queste è Scena con il suo Avvento contadino che si svolge nei fine settimana dall’1 al 2 e dall’8 al 9 dicembre 2019 e che mette in mostra prodotti tradizionali,specialità gastronomiche e intrattenimento per bambini a cominciare dagli animali della fattoria: caprette, pecore e pony. Dal 23 novembre 2019 all’1 gennaio 2020 c’è il Mercatino di Natale di Lagundo con il trenino gratuito per bambini; mentre nei fine settimana dall’1 al 31 dicembre 2019 da non perdere Polvere di stelle a Lana con sapori natalizi, artigianato locale, intrattenimento musicale e tante iniziative dedicate alle famiglie.

2020 con corsi di ballo e cucina

Chi ben comincia è a metà dell’opera, dice il proverbio. E lo dice anche il Muchele, che per iniziare bene il nuovo anno ha messo a punto il pacchetto “Capodanno al Muchele, valido dal 26 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. L’offerta comprende: 7 pernottamenti, colazione con prelibatezze locali, caffè tostato in casa e giornali regionali, cena con menu invernale a 5 portate, Festa di San Silvestro con cenone e musica, divertente corso di ballo e corso di cucina per fare i canederli, degustazione di vini e vin brulé in terrazza, libero utilizzo del centro benessere. Il tutto a partire da 1.410 euro a persona.

Non solo il nuovo anno. All’Hotel Muchele ogni giorno comincia con il buonumore grazie alla deliziosa colazione a buffet. Pane della piccola panetteria di Postal, burro di malga, marmellate preparate in casa e l’immancabile speck del macellaio locale. E poi ancora torte preparate artigianalmente con la frutta dell’Alto Adige, uova provenienti dalle galline felici del pollaio e frutta di stagione.

Ma il pezzo forte della colazione è il caffè filtrato a mano dal sapore impareggiabile. La piccola torrefazione in Alto Adige “Kuntrawant, che nel dialetto della Val Venosta significa “contrabbando”, si occupa di raffinare artigianalmente in una tostatrice tradizionale 5 kg di chicchi di caffè biologico, caffè che poi viene fatto bollire in una Chemex, secondo un metodo sperimentato da ben 72 anni.

Il Tavolo dello #chef  

Protagonisti, non spettatori. Anche in #cucina, dove si trova il Tavolo dello Chef: massimo 7 persone possono prenotare questa straordinaria location che permette di cenare direttamente in #cucina, accanto allo #chef #evelinfrank e al suo team. Un modo per vedere il “dietro le quinte”, scoprire curiosità e carpire segreti sulle ricette.

Il menu è composto da 7 portate con effetti speciali, al costo della cena va aggiunta la cifra di 59 euro a persona per la location.

La musa ispiratrice del Tavolo dello #chef è la nonna Theresia che fin dal 1952 aveva il “suo” tavolo in #cucina dove tutti stavano a proprio agio. A lei è dedicata anche la Theresia Stube, inaugurata nel 1850. Proviene originariamente dalla Val Venosta e accoglie al massimo 12 ospiti per eventi speciali, cene importanti o degustazioni di vini.

Struttura del gruppo Vinum Hotels, l’Hotel Muchele mette al centro dell’offerta il vino. L’enoteca in argilla, detta anche “ufficio del capo”, contiene oltre 600 etichette. I tre sommelier diplomati dello staff sanno trovare sempre il vino più giusto per ogni piatto e accompagnarlo a un aneddoto o una curiosità che lo rende ancora più interessante. L’evento clou della settimana è senza dubbio la “degustazione sui generisin cantina, con massimo 15 ospiti.

Sala da pranzo e bar dell’hotel

Sana, variegata e autoctona la gastronomia dell’Hotel Muchele è all’insegna dell’autenticità. La #chef è Evelin Frank che si fa affiancare da un team giovane e vivace, una ventata di gioia e buonumore contagiosa! Si punta sulla migliore qualità delle materie prime, preferibilmente dell’Alto Adige. La cenada 5-6 portate, compresa nel trattamento di mezza pensione, viene servita nella sala da pranzo.

Romantica e luminosa, colorata ma con i toni delicati del pastello. Nella sala da pranzo predomina un senso di leggerezza misto ad eleganza, grazie agli arredi raffinati e di design. Protagonista è la luce naturale che entra dalle grandi vetrate e il verde delle piante, quelle interne che scendono dal soffitto e quelle che si affacciano dall’esterno. Su richiesta, si preparano piatti della cucina vegana e privi di glutine.

Altro ambiente affascinante è il bar dell’hotel. Una sorta di grande salotto, con divani colorati, classici e di design, comode poltrone, il tutto in un clima informale e disinvolto, nonostante l’assoluta raffinatezza.

Qui si trovano libri e quotidiani da sfogliare durante un cocktail; si può gustare un buon vino con finger food chiacchierando amichevolmente, godersi un amaro adagiati nelle grandi poltrone firmate Moroso.