logo fnb
food&lifestyle
luglio 15, 2019 - Bad Moos

Bad Mooos per buongustai. La ricetta dei canederli di speck.

La gastronomia di un territorio rispecchia la natura e l'identità del luogo. Per questo l'aspetto culinario è sempre più parte fondamentale della vacanza. Oltre che un piacere per il palato, la cucina permette di entrare in contatto con la cultura, usi e abitudini di una terra. Al Bad Moos - Dolomite Spa Resort di Sesto (BZ) in Val Fiscalina non mancherà l'occasione di conoscere i prodotti tipici dell'Alto Adige e assaggiare l'ottima cucina dello chef Vincenzo Grippa.

Vacanza per buongustai
Prodotti di qualità, stagionali, freschi e altoatesini: è questo il principio che guida la cucina dello chef Vincenzo Grippa. La passione per i prodotti locali si ritrova nelle sue creazioni, fondate nella tradizione della cucina altoatesina, ma rivisitate in modo sempre nuovo e originale.
L'offerta del Bad Moos incomincia fin dall'arrivo in #hotel con un cocktail di benvenuto. Ogni giornata inizia con una ricca colazione a buffet con angolo biologico, salumi del posto, dolci tipici artigianali, frutta fresca, varietà di müsli, centrifughe e spremute di frutta e verdure fresche.
Frutta e tisane sono sempre a disposizione nella SPA, mentre al pomeriggio una merenda con un piatto caldo, piccoli snack e bevande permette di ricaricarsi al rientro dalle attività.
La cena prevede un menu di 4-5 portate a scelta e buffet di insalate, antipasti, formaggi tipici regionali e frutta fresca. Non mancano serate speciali, a tema o romantiche a lume di candela, con buffet di dolci per i più golosi.
E per gli appassionati di vino? Il Bad Moos mette a disposizione dei suoi ospiti una ricca carta di vini selezionati. Dai vini bianchi e rossi dell'Alto Adige al Chardonnay, dal Pinot Grigio e Nero al Sauvignon, dal Lagrein al Merlot, dal Cuvèe al Cabernet, dai vini regionali a quelli francesi, fino ai vini da dessert, Spumante e Champagne. Non mancano le grappe speciali, vero must altoatesino.

Cucina senza glutine e light
Cuoco ufficiale dell'Associazione Celiaca di Bolzano, tra le specialità dello chef Vincenzo Grippa c'è proprio la cucina senza glutine. Mettere a punto menu per celiaci con piatti innovativi e gustosi: una sfida continua, ma possibile, che si estende anche ad altre allergie e intolleranze.
Altro aspetto che caratterizza la gastronomia del Bad Moos: il menu Feel Good. Un programma di alimentazione studiato appositamente per chi è attento all'apporto calorico anche in vacanza. Piatti leggeri e ricette ipocaloriche per un'alimentazione sana e bilanciata.

Canederli di speck anche a casa
Chi vuole portare a casa, dopo la vacanza, un po' di autentico sapore altoatesino può cimentarsi in questa semplice ricetta. Canederli e speck sono sicuramente due tipicità della cucina locale, abbinate insieme danno vita a un piatto gustoso e genuino.
Per preparare i canederli servono: 250 g di pane bianco, 4 uova, 250 ml di latte, 30 g di farina, 30 g di burro, 1 cipolla, 125 g di speck, sale, pepe e prezzemolo tritato a piacere.
Tagliare a cubetti il pane e lo speck; rosolare la cipolla tritata nel burro. Amalgamare bene i pezzettini di pane e speck, insieme alle uova, il latte, la farina e la cipolla, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Condirlo con sale, pepe e prezzemolo. Lasciare risposare l'impasto per 10 minuti. Modellare i canederli con le mani bagnate e farli cuocere per 15 minuti in acqua salata. Servire i canederli di speck in brodo di carne o di verdure.

Cena nella Stube
Un'esperienza culinaria da non perdere al Bad Moos è una cena nella Stube. Si può scegliere tra la Wein Stube del 1600, la Stube gotica del 1300 e la Fondue Stube, la più piccola e intima. Si tratta di location davvero esclusive e suggestive, che rimandano alla magia di tempi lontani, volute dal fondatore dell'hotel Erwin Lanzinger, appassionato collezionista e custode della cultura altoatesina.
Nel passato la Stube era la stanza più importante e il cuore pulsante del maso, testimonianza di una vita semplice, ma ricca di valore: qui la famiglia e gli amici si ritrovavano per attingere calore, condividere la giornata e fare progetti per il futuro.
Oltre alle Stuben, l'elegante e luminoso ristorante del Bad Moos accoglie gli ospiti, con il suo design alpino moderno in legno di larice e pino, i grandi lampadari ricercati e le grandi vetrate.
Dopo cena, le raffinate e comode poltrone della lounge offrono un rifugio accogliente per godersi il panorama esterno illuminato dalle luci della sera, prendere un amaro e ascoltare un po' di musica prima del riposo.