logo fnb
food&lifestyle
giugno 10, 2019 - Doria 1905

HAT TOUR wandering from hat to hat

Doria 1905, sulle tracce di un nuovo itinerario nomade e avventuroso, ritrova la passione per il lungo viaggio di antica tradizione, il Grand Tour.
Percorre un’ideale rotta che parte dalla Terra d’Otranto e attraversa mari e pianure, alla ricerca di spazi nella natura e fotogrammi sospesi nel tempo. 

La forma è il movimento, la sostanza è la paglia in tutte le sue espressioni vitali: questo è il leit-motiv che accompagna ogni look e diventa la “meta” del viaggio.

Partendo da Otranto, dove gli abissi generano la paglia più “cruda” della collezione, intreccio di fresca “Paglia di Mare” derivante dalle foglie della Posidonia Oceanica, solcando il Mediterraneo, si prosegue sulla rotta per i laghi Azeri, dove crescono selvatiche le leggerissime paglie naturali di Baku, per poi dirigersi verso la jungla cinese alla ricerca delle palme, le cui foglie intrecciate, plasmano i cappelli leggeri colore della sabbia, in Panama d’Oriente.

Allargando gli orizzonti, si naviga l’oceano passando per il Giappone, terra di intrecci di carte preziose, fino a lambire l’Ecuador dove si incontra l’autentico Panama, intrecciato a mano con antico mestiere e passione. 

Il viaggio di ritorno attraversa l’Africa e tocca il Madagascar, la terra della Raffia, virando finalmente verso il Porto di partenza, come nella tradizione del Grand Tour di fine ‘700.

L’estate di #doria1905, ancora una volta, rafforza i codici del suo stile genderless vestendo gli esploratori del nuovo millennio, per i quali il viaggio diventa anche occasione mondana. La ricerca si spinge oltre il puro aspetto estetico e concentra l’attenzione verso materiali naturali, di terra o di mare. Una filosofia concettuale e stilistica, in linea con le attuali direzioni del mercato, che valorizza le lavorazioni artigianali in un armonioso equilibrio tra moda e tradizione, tra tendenze contemporanee e reminiscenze del passato.

La palette dei colori segue le cromie dei materiali naturali, li ruba alle terre, alle lande sconfinate, agli spazi infiniti, al fogliame e ai prati, ai frutti dai toni accesi, mentre i toni più freddi si ispirano agli specchi dei laghi e dei mari. 

Doria 1905 celebra il trionfo della Natura e della semplicità, creando un inconfondibile mood all’insegna dell’”easy-life”, per viaggiatori vagabondi dallo spirito libero.
Le luci e i riflessi del mare accendono di luce i cappelli più glam ispirandosi alle squame iridescenti delle creature marine. Fusciacche leggere e intercambiabili arricchiscono cappelli morbidi di stile coloniale con accostamenti azzardati di reti e tessuti high-level, che regalano un easy touch ai cappelli più classici.

La stampa di stagione “Salento Grand Tour” è un incrocio di rotte, di onde e mandala marini che vestono le ali di finissime carte giapponesi.

I cappelli nomadi sono trasformisti, si arrotolano, si piegano, per poi sparire in tasca o nelle speciali Doria-bags, interpretate per l’occasione in canvas di cotone color coriandolo accostato al cuoio naturale, oppure nei toni oceano, verde menta, negroamaro e latte. Due nuove Doria bags, ideali compagne di viaggio, completano la gamma: la shoulder-roll e la mini-bag, perfette per avere tutto con sé nel minimo spazio.

Lo spirito libero è il mood di ogni pezzo della collezione, che accompagna anche i pezzi iconici della linea Toodoria, in cui foglie di raffia e seta si rincorrono, tra gli intrecci della paglia degli abissi mediterranei, nella secolare tradizione salentina del ricamo fatto a mano e nello spirito Handmade Passion di #doria1905.