aprile 16, 2019 - Tenuta Gorghi Tondi

Vinitaly a gonfie vele per Tenuta Gorghi Tondi

Tra richiami a maioliche e mongolfiere, il nuovo stand della cantina siciliana conquista il grande pubblico della fiera veronese, soprattutto quello più giovane. Fitto il calendario di incontri per l’export in cui spiccano i paesi extra UE. In crescita anche la ristorazione italiana che, nei vini di Tenuta Gorghi Tondi, trova una gamma eclettica e completa. Il Grillo in grande spolvero e buon debutto per il rosato Rosa dei Venti.

Mazara del Vallo, 15 aprile 2019. Un Vinitaly di colori, luci, maioliche e mongolfiere: in poche parole, un Vinitaly impegnativo ma divertente. È così che si sublima l'edizione 2019 della prestigiosa kermesse veronese per Tenuta Gorghi Tondi, che ha ridisegnato il proprio stand attraverso uno stile capace di conquistare la fantasia dei suoi numerosi visitatori, evoluzione perfettamente in linea con quelle che sono state le novità presentate dalla cantina della famiglia Sala con vigneti e cantina a ridosso sul mare, nell’areale di Mazara del Vallo.

L'azienda, infatti, ha puntato sulla nuova immagine, presentando a #Verona le nuove livree delle sue migliori etichette, nel segno di un’identità immediatamente riconoscibile. Rivisitazione grafica e concettuale che è valsa per Tenute Gorghi Tondi il Premio Speciale “Immagine Coordinata 2019” all’International Packaging Design Vinitaly 2019.

Il restyling è iniziato con i vini della linea Cru, con i top wine DOC Sicilia: i bianchi Kheirè e Rajàh, rispettivamente Grillo e Zibibbo secco, i rossi Sorante e Segreante, Nero d'Avola e Syrah, e il Grillodoro, muffato da vendemmia tardiva di uve Grillo caratterizzate dalla Botrytis Cinerea. Innovative, giocose ma allo stesso tempo essenziali e luminose, le nuove etichette dei Cru sono state realizzate con l'obiettivo di sedurre l'occhio prima di palato o olfatto, anticipando visivamente l'esperienza multisensoriale che si potrà realizzare nell’assaggio.

Con lo stesso spirito, ma rinnovando ancor più radicalmente lo stile, sono state realizzate le nuove etichette della linea dei Territoriali: i due Meridiano 12, Zibibbo e Syrah, e i Coste a Preola, Grillo e Nero d'Avola. Anche in questo caso, è il cromatismo delle etichette e dei soggetti rappresentati, come emersi dalla tavolozza di un moderno pittore impressionista, a richiamare il mondo mediterraneo e la solarità di un paesaggio fantastico, dove gli elementi pedoclimatici caratterizzanti i vigneti della Tenuta Gorghi Tondi come la luce, il mare, il vento diventano segno grafico espresso in etichetta. Un omaggio reso a quella #natura che rappresenta il cuore dell'azienda siciliana, come dimostra la scelta di aver convertito a una conduzione interamente biologica tutti i suoi 130 ettari di vigneto.

“Un aspetto quello della #natura e dell’ambiente costiero – spiega Clara Sala contitolare di Tenuta Gorghi Tondi – che ci distingue sin dagli esordi e che sta diventando sempre più la nostra impronta comunicativa oltre che sostanziale scelta verso sostenibilità e tutela del territorio. Siamo impegnati con produzioni sempre più in linea col mondo più giovanile e che intende vivere il #vino con autenticità e pienezza già al primo sorso”.

Ed è proprio alla linea dei Territoriali che appartiene il Rosa dei Venti (annata 2018), il primo rosato fermo dell'azienda realizzato con uve dell'autoctono Nerello Mascalese, una combinazione di fragranti note floreali della violetta, sapidità marina e dolcezza dei frutti a bacca rossa. Completano la piccola rivoluzione il Gilletto, da uve Grillo, e il Ramisella, Nero d'Avola, vini biologici senza solfiti aggiunti che, con le loro etichette, richiamano la particolare flora di due contrade dell'oasi WWF dove ricadono i vigneti delle sorelle Sala.

“Quest'edizione del Vinitaly – dichiara Annamaria Sala che, con la sorella Clara guida l’azienda di famiglia – è stata una delle più intense di sempre. Io e mia sorella Clara abbiamo accolto con entusiasmo il grande l'interesse mostrato verso il Grillo, bianco di Sicilia per eccellenza, ma anche verso il nostro nuovo rosato, particolarmente apprezzato come i nostri due vini biologici senza solfiti aggiunti. Tuttavia, anche quest'anno, le maggiori soddisfazioni ce le ha date il passito Grillodoro, autentica rarità in tutto il panorama enologico siciliano. Sono stati soprattutto i più giovani operatori del settore, quegli imprenditori italiani che aprono i nuovi locali di tendenza, ad attestarci la loro stima e curiosità verso le nostre specializzazioni, interesse che ci ha fatto capire come fosse giusta la strada intrapresa.”

Nell'atmosfera fresca e solare dello stand di Tenuta Gorghi Tondi, numerosa la presenza di importatori attratti dal #vino Siciliano di Cina, Giappone, Stati Uniti e Canada sul fronte extra UE, mentre, per il panorama europeo, Belgio, Olanda, Germania e Francia. Infine, il Vinitaly si è rivelata un'occasione per ricevere importanti premi: 5StarWines – the Book, ha inserito nella propria guida specializzata ben sei vini dell'azienda siciliana, conferendo loro un punteggio di 90 punti o superiore. Nell'ordine, gli esperti della giuria (composta da Master Wine e Sommelier specializzati per area di provenienza dei vini) hanno attribuito 93 punti al Dumè 2018, 92 punti al Rajah 2018 e al Giletto 2018 Senza Solfiti Aggiunti, 91 puti al Grillodoro 2015, 90 punti al Midor 2018 e al Kheirè 2018, vini che appassionati winelovers e operatori della ristorazione hanno avuto occasione di degustare alla fiera di #Verona insieme alle nuove annate dell'intera collezione di Tenuta Gorghi Tondi.

News correlate

maggio 16, 2019
aprile 16, 2019
aprile 15, 2019

Da Mundus Vini 2019 alle fiere internazionali di Düsseldorf e Verona: con le nuove medaglie d’oro al collo, Collis-Riondo ha pres...

Quest'anno vogliamo farvi i nostri auguri per una Serena Pasqua condividendo l'importante riconoscimento con cui siamo stati da po...

Vinitaly da incorniciare per l'azienda siciliana che, a #Verona, conferma, e con successo la sua formula produttiva che unisce il ...

Ti potrebbe interessare anche

aprile 15, 2019
aprile 13, 2019
aprile 08, 2019

Da un’idea di Gianni e Amerigo Tagliapietra, amministratori di #Labrenta, il volume che esplora il mondo dei tappi tra scienza e n...

Verona, 10 aprile 2019 – Il 53° #vinitaly chiude oggi a Verona registrando 125mila presenze da 145 nazioni, in linea con l’edizion...

Dall'etichetta fatta di fieno che salva gli alberi al #vino scomponibile, da quello invecchiato nelle acque del lago a quello che ...