logo fnb
food&lifestyle
luglio 06, 2018 - Vinòforum

Vinòforum – Lo spazio del gusto e Birròforum: numeri in crescita nel segno della qualità

Anche quest’anno Roma, grazie a Vinòforum – Lo Spazio del Gusto (15-24 giugno) e a Birròforum (28 giugno-1 luglio), ha dato la possibilità a tutti gli operatori, appassionati e neofiti, di compiere una vera e propria full immersion nell’agroalimentare di qualità. Uno show che, a partire dalla seconda metà del mese di giugno, ha dato il via alla stagione estiva, coinvolgendo magistralmente le eccellenze enoiche, brassicole e gastronomiche del Belpaese e non solo.

“Due manifestazioni ormai ben collaudate – spiega Emiliano De Venuti, ideatore e organizzatore di #vinoforum e Birròforum – ma che noi ogni anno, con ricerca e attenzione, rinnoviamo nei contenuti, cercando di anticipare le tendenze del settore e soprattutto offrendo ai visitatori il meglio del panorama enogastronomico nazionale. Oltre ai tanti appassionati e ai neofiti accorsi, ci piace sottolineare la presenza copiosa, e ogni anno maggiore, da parte degli addetti ai lavori, ristoratori, enotecari, sommelier, distributori e buyer, senza dimenticare la stampa specializzata.” 

La quindicesima edizione di Vinòforum ha visto schierate 500 cantine italiane e internazionali, per un totale di 2.500 etichette in degustazione. Per dieci giorni produttori ed enologi hanno accompagnato operatori e appassionati alla scoperta delle produzione vitivinicola italiana. A fare compagnia al #vino, si sono alternati nei temporary restaurant di ‘Cucine a Vista’ circa 20 cuochi stellati che hanno abbinato le loro creazioni ai calici delle più importanti Maison al mondo, Dom Pérignon, Krug, Veuve Clicquot, Moët & Chandon, Ruinart, e agli Estates & Wines di The Moët Hennessy Wine Division. Anche per questa edizione, grande successo per gli appuntamenti che hanno visto circa 30, tra grandi #chef e maestri pizzaioli, abbinarsi alle più importanti etichette italiane ed internazionali e salire sul palco di ‘The Night Dinner’ e ‘Maestri in Cucina’. A questi si sono aggiunti i bartender che hanno animato ogni sera l’Alchemiq Bar. Oltre 40 sono stati infine gli incontri, tra degustazioni, masterclass, seminari di approfondimento e top tasting, andati in scena nella Wine & Gourmet Arena e nella Vinòforum Academy che hanno visto la partecipazione di alcuni tra i più importanti enologi, produttori, enoteche e degustatori italiani.Un’altra grande novità di #vinoforum 2018 è stato il Salotto dei Distillati in compagnia degli esperti di Whisky Italye quello dell’Oleoteca, realizzato in collaborazione con Oleonauta, dedicato all’olio extravergine d’oliva, uno dei più grandi protagonisti di questa quindicesima edizione.Tutti questi contenuti hanno rappresentatouna formula vincente che ha consentito di raggiungere la quota di 44.000 ingressi, tra wine&food lover, operatori del settore e stakeholder.

Birròforum, giunto alla sua sesta edizione, si è confermato uno dei più importanti eventi a tema birrario. Protagonisti assoluti sono stati i birrifici artigianali provenienti da tutta Italia e selezionati per l’occasione, rappresentanti di un mondo in costante crescita. Centinaia le etichette disponibili in degustazione, proposte in abbinamento alle pietanze firmate da Fritto Misto, la più grande manifestazione italiana dedicata alla frittura che si svolge ogni anno nel centro storico di Ascoli Piceno. I maestri birrai della Penisola hanno inoltre presenziato ogni sera agli incontri di “Quattro chiacchiere con il mastro birraio”, i laboratori, organizzati con la collaborazione di UDB - Unione Degustatori Birre, con degustazioni guidate e approfondimenti sugli stili e sulle tecniche e i processi di birrificazione. 18.000 i visitatori accorsi in sole quattro giornate, stimolati anche dall’intrattenimento offerto con tanti giochi, musica, fitness, spazi dogfriendly e molto altro.

“Un ultimo pensiero – conclude De Venuti – va ovviamente allo #chef Alessandro Narducci e a Giulia Puleio la cui scomparsa ha segnato in modo doloroso sia il nostro gruppo che tutti quelli che hanno fatto parte di Vinòforume e Birròforum in questi giorni.”