logo fnb
food&lifestyle
giugno 05, 2018

WILDLY - Bartendency Experience

Bartendency Experience: dopo Mag Cafè, Dry #Milano ed Elita Bar, un nuovo appuntamento della piattaforma creativa WE R #food che unisce beverage e #design con #Milano come scena d'azione.

L'area è quella di Isola, ex quartiere operaio in continua trasformazione, divenuto oggi il nuovo centro della city. I protagonisti della quarta tappa sono: RIVO Gin, Wood*ing Bar, il designer Vincenzo Sorrentino e il fotografo Andrea Pedretti. Dalla loro unione e sinergia nasce 0.0, il cocktail d’autore che verrà presentato il 15 giugno nell’ambito dell’evento WILDLY – Bartendency Experience presso Wood*ing Bar in Via Garigliano 8 a #Milano per l’inedito evento targato WE R #food. Parola chiave del #concept: è foraging, la pratica di utilizzare, sia nel #food sia nel beverage, vegetali selvatici raccolti, con il massimo rispetto per l’ambiente, nel loro habitat naturale e incontaminato.

È parte integrante della filosofia di Wood*ing Bar, primo bar endemico i cui cocktail sono preparati con ingredienti selvaggi a bassissimo impatto ambientale raccolti negli ecosistemi più disparati, dall’alta montagna fino al mare. Stesso mantra per RIVO Gin, distillato italiano che nasce dall'unione di più specie botaniche che includono rari ingredienti raccolti a mano direttamente nei prati attorno al Lago di Como. Comunicare e interpretare questa pratica secolare, intrecciandola al #design contemporaneo inteso come valore aggiunto, è l’idea di WE R #food, la cui intuizione è alla base dell’intero progetto. Il nome scelto per il drink richiama il grado zero, il ritorno alla natura: il distillato, le erbe selezionate e il bicchiere disegnato sono frutto di una operazione sostenibile e capace di creare un cocktail ad impatto zero.

Si inserisce in questo contesto il lavoro creativo del designer Vincenzo Sorrentino che, ispirato dalla wildness del foraging, ha preso spunto dal territorio del Vesuvio, sua terra d’origine, per dare forma, grazie a una pigna raccolta lungo le pendici del vulcano, ad un bicchiere 100% naturale, prodotto in stampo e realizzato con acqua e zucchero isomaltato. A raccontare il progetto è l’occhio fotografico di Andrea Pedretti che, attraverso immagini d’autore, riproduce in maniera astratta le atmosfere lacustri partendo dall’ambientazione del lago di Como in cui nasce RIVO Gin.

L’acqua del lago, statica per definizione, diventa elemento installativo contenuto in cilindri di vetro che, come specchi, distorcono e trasformano la pigna-bicchiere disegnata per l’occasione.

Filtro avanzato