logo fnb
food&lifestyle
febbraio 08, 2018

Lo storytelling del Sangiovese nell’era digitale

DAL 14 AL 16 MARZO 2018 “SANGUIS JOVIS - ALTA SCUOLA DEL SANGIOVESE" CONTINUA IL SUO PERCORSO DI FORMAZIONE CON LAPRIMA EDIZIONE DELLA WINTER SCHOOL

Il primo Centro Studi permanente sul Sangiovese, nato a #montalcino un anno fa grazie alla #fondazionebanfi, con Sanguis Jovis - Alta Scuola del Sangiovese, entra nel vivo con la prima Winter School che si terrà dal 14 al 16 marzo. Il tema affrontato sarà di estrema attualità, Lo storytelling del Sangiovese nell’era digitale.

(Montalcino, 8 febbraio, 2018) – Nel 2017, grazie ad un’idea della Fondazione #banfi, è nato a #montalcino il primo Centro Studi permanente sul Sangiovese: Sanguis Jovis - Alta Scuola del Sangiovese. L’obiettivodel Centro Studi è fare ricerca, diffondere la conoscenza, formare i tecnici e gli appassionati del #vino.

Presidente di Sanguis Jovis è il professor Attilio Scienza, mentre il professor Alberto Mattiacci ne è il Direttore Scientifico. Due figure di eccellenza nel panorama accademico italiano, ed una garanzia assoluta, quindi, sull'elevato contenuto scientifico dei corsi.

Dal 14 al 16 marzo 2018, presso O.CR.A. Officina Creativa dell’Abitare (Via Boldrini 4, Montalcino- Siena), con la prima edizione della Winter School, venti studenti selezionati con bando di ammissione (il bando scade il prossimo 16 febbraio) seguiranno un percorso formativo orientato al marketing e alla comunicazione del Sangiovese, il tema, infatti, sarà "Lo Storytelling del Sangiovese nell'era digitale" (https://fondazionebanfi.it/it/sanguis-jovis/formazione.php)  

Il corso intende approfondire una delle caratteristiche principali dei mercati del #vino contemporanei, vale a dire l’elevato contributo di valore che viene riconosciuto alla componente intangibile della bottiglia, fornendo le necessarie competenze nell’ambiente digitale social e con particolare riferimento alle produzioni del Sangiovese.