logo fnb
food&lifestyle
novembre 17, 2017 - Hotel La Perla di Corvara

Anche l’edizione 2018 della famosa Guida Michelin conferma la prestigiosa stella al ristorante La Stüa del Michil

Confermata anche per l’edizione 2018 della nota #guidamichelin la stella al #ristorante gourmet dell’Hotel #laperladicorvara, La Stüa de Michil e al giovane executive #chef Nicola Laera. Papà pugliese, #chef di valore, e mamma ladina, Nicola è cresciuto sotto la prestigiosa guida di Norbert Niederkofler, ora tre stelle Michelin, e ha contribuito al successo del St. Hubertus di San Cassiano e del Bio #hotel Hermitage di Madonna di Campiglio, per citarne alcuni. Al #laperladicorvara, Leading #hotel of the World, Nicola segue si destreggia con energia e passione tra i 5 ristori dalle distinte identità a disposizione degli Ospiti e degli esterni: Les Stües, il #ristorante della mezza pensione, il Bistrot La Perla, autentico viaggio nel gusto italiano, l’osteria L’Murin e la locanda Ladinia, oasi di sapori e atmosfere locali, e – ovviamente – della Stüa.

Una piccola Wunderkammer in legno in cui gli oggetti si fissano come d’incanto in due stuben del 1600 fedelmente e sapientemente reinstallate. Il menu creato dallo #chef #nicolalaera si basa sulla creazione di piatti che sono una sorpresa continua, frutto di una voglia insaziabile di curiosità che lascia aperte le variabili dell’imprevedibilità. Il sole, le nuvole, la pioggia, la neve, il vento sono ingredienti che accompagnano ogni piatto.

Nella Stüa de Michil, premiata dal 2002 con la stella Michelin, un fiore, un ortaggio di stagione, materie del territorio selezionate, prodotti che provengono dal commercio equo e solidale, ingredienti biologici si amalgamano allo stato d’animo, all’ispirazione, ai sentimenti di chi in #cucina lavora con passione tutti i giorni.

Gli ispettori della Guida hanno commentato La Stüa come uno dei ristoranti più romantici d’Italia, grazie alla sensazione di abbraccio data dal legno delle stube storiche, dal fascino intimo e sussurrato. Punto di forza, la #cucina che parte dai prodotti alpini locali senza però precludersi escursioni in altri territori, fino al mare, con grande attenzione per la qualità degli ingredienti, la finezza nelle preparazioni, i sapori distinti e l’ottima carta dei vini.

Filtro avanzato