logo fnb
food&lifestyle
maggio 23, 2017 - The Reunion

“The Reunion 2017”: numeri da capogiro con oltre 14.000 partecipanti (+ 30%), tra cui tantissimi stranieri

Milano, 22 maggio 2017 – Un incremento del 30% delle presenze, rispetto alla scorsa edizione, con un bilancio di oltre 14.000 partecipanti, ben 6 gare disputate e più di 150 concorrenti in competizione tra loro. Sono questi i numeri della terza edizione di The Reunion, evento motociclistico di riferimento per il mondo delle cafe racer, scrambler, special e classiche, che nel weekend appena trascorso ha letteralmente monopolizzato l’Autodromo Nazionale Monza.

“La stanchezza – dichiara l’organizzatore Matteo Adreani - è ancora tanta, ma la soddisfazione è alle stelle. In questi due giorni l’autodromo di #monza è stato letteralmente invaso da tantissima gente, indistintamente donne e uomini, giovani e meno giovani, famiglie e singoli, e con loro anche tantissime motociclette meravigliose, a testimonianza di una passione che è sempre più trasversale e contagiosa”.

Ad affollare il tempio della velocità per antonomasia sono stati quest’anno anche tantissimi stranieri, alla luce del respiro sempre più internazionale dell’evento. #thereunion ha ospitato infatti, per la prima volta in Italia, il round inaugurale di Sultans of Sprint, il più prestigioso e affascinante campionato europeo di accelerazione per #moto vintage, ideato da Sébastien Lorentz. Ad agguantare il gradino più alto del podio è stato Amir Brajan, in sella a “Frankenstein" del team Mellow Motorcycles, seguito a ruota da Tommy Vomhinterhof a bordo della sua “Skinny Beast” del team Schlachtwerk. Terzo posto di tutto rispetto, infine, per l’italiano esordiente Sami Panseri, in sella a “Ciaparat” del team di casa Milano Cafe Racers.

Molto proficua è stata inoltre la sinergia instaurata con i più importanti eventi di settore a livello internazionale, il francese Cafe Racer Festival e il tedesco Glemseck 101, con la presenza a #thereunion dei rispettivi organizzatori,Bertrand Bussillet e Jörg Litzenberger. Il tutto si è concretizzato nel “1/8 Mile of Europe”, una sfida internazionale tra i team delle nazionalità coinvolte. A #monza, in particolare, ha avuto luogo la prima, avvincente tappa di questo torneo triangolare di velocità che ha visto 8 piloti italiani invitati da #thereunion sfidare 4 rivali francesi e 4 tedeschi in una competizione particolarmente agguerrita che, sul 4 a 4, ha visto primeggiare alla fine il team franco-tedesco su quello italiano, quantunque dopo uno spareggio sul fil di lana. Per i nostri, però, non tutto è perduto: avranno infatti la possibilità di rifarsi a Monthlery (10 e 11 giugno), dove i padroni di casa francesi affronteranno una squadra italo-tedesca, mentre a Solitude (dal 1° al 3 settembre) saranno i padroni di casa teutonici a vedersela con un team franco-italiano.

“Sono veramente soddisfatto – prosegue Adreani - per aver fatto diventare #thereunion il primo evento italiano, in questo segmento, veramente internazionale. Non è bastata la partecipazione di oltre 30 team stranieri, ma abbiamo avuto anche l’onore di ospitare una tappa dei Sultans of Sprint, per non parlare della partnership con gli eventi ‘gemelli’ Glemseck 101 e Cafe Racer Festival, testimoniata dalla presenza a #monza dei rispettivi fondatori, Jörg Litzenburger e Bertrand Bussillet. Particolarmente avvincente è stata la sfida incrociata tra nazioni. È stato forse questo anche uno dei motivi per cui abbiamo registrato moltissimi visitatori stranieri. Insomma un bilancio più che positivo che ci induce a lavorare già a partire da oggi per una quarta edizione ancora più ricca e cosmopolita”. 

Ecco di seguito l’elenco delle altre gare che si sono disputate tra sabato e domenica a #thereunion con i relativi vincitori:


TAG Heuer Sprint Race*, classe Cafe Racer

1. Marco Troiano

2. Daniele Ghiselli

3. Michael Scheer


*sfida di accelerazione uno contro uno a eliminazione diretta sull’ottavo di miglio


TAG Heuer Sprint Race*, classe Sprint Xtreme

1. Emanuele Crosta, Yamaha XJR 1300

2. Giorgio Castelletti, Speed Triple 1200

3. Sébastien Lorentz, Magni Filo Rosso 800


*sfida di accelerazione uno contro uno a eliminazione diretta sull’ottavo di miglio


Outburn Dirt Race*

1. Adelio Lorenzin

2. Marco Troiano

3. Pierpaolo Vivaldi


* sfida sull'ovale di flat track


Domenica Sportyva*

1. Giorgio Massarelli, Harley-Davidson XR1200, kit XR1200 Trophy

2. Luigi Negri, Harley-Davidson Roadster

3. Leo Verri, Harley-Davidson 883R


* sfida di accelerazione per Harley-Davidson Sportster, a invito, per 16 piloti selezionati, in collaborazione con Harley-Davidson Italia e la rivista LowRide.


Grande successo anche per la seconda tappa del Deus Swank Rally, il campionato itinerante di fuoristrada per #moto vintage e special tassellate organizzato da Deus Ex Machina Milano in uno spettacolare tracciato intorno e lungo la curva sopraelevata sud dell'Anello alta velocità dell’Autodromo Nazionale #monza.

Numerosi, infine, sono stati i visitatori di #thereunion che hanno apprezzato i piatti in versione “street” proposti da alcuni celebrity chef come il siciliano Filippo La Mantia e il toscano Alessandro Frassica, con i loro panini gourmet, Cesare Battisti del “Ratanà”, con i suoi celebri “mondeghili”, ed Eugenio Roncoroni, chef de “Al Mercato”, che ha proposto le sue "Vietnamese hot' n crispy xxx chicken strips".

News correlate

novembre 13, 2015

Filtro avanzato