logo fnb
food&lifestyle
dicembre 21, 2016

Quattro nuovi “Libri della Buonanotte” sotto l'albero di Natale del Gruppo Duetorrihotels

Aneddoti, storie, racconti di viaggio e itinerari alla scoperta

delle più belle città d'arte italiane, Bologna, Firenze, Genova e Verona:

è il regalo che i clienti del Gruppo Duetorrihotels, leader dell'hôtellerie italiana,

troveranno direttamente in camera. La  collana "Libri della Buonanotte" (Edizioni Minerva)

 giunta al suo quarto anno si arricchisce di 4 nuovi titoli.


Natale si avvicina, è tempo di pensare ai regali: il Gruppo Duetorrihotels ha già in mente una sorpresa, che i clienti dei suoi quattro Luxury #hotel potranno trovare comodamente in camera. Sono stati pubblicati gli ultimi quattro titoli dei "Libri della Buonanotte", appartenenti alla collana editoriale realizzata da Edizioni Minerva: ognuno è dedicato a una delle città d'arte dove il Gruppo è presente.

Un modo per valorizzare gli #hotel situati nel cuore delle rispettive città e ospitati all'interno di palazzi storici ricchi di opere d'arte e dettagli esclusivi, location che partecipano direttamente alla vita culturale locale, anche grazie ai progetti di rinnovamento e recupero avviati da Duetorrihotels. I libri, initaliano ed inglese, regalano un momento di scoperta, rivelando dettagli curiosi e storie avvincenti su Bologna e il giovane studente Giacomo LeopardiGenova raccontata dalla penna di Henry JamesFirenze e la sua arte svelate dal poeta Arthur Symons, e Verona ammirata da un punto di vista privilegiato. Il progetto editoriale ha già dato alle stampe altri Libri della Buonanotte, che anno dopo anno accompagnano il sonno degli ospiti degli #hotel: "La Voce del Re. Farinelli a Bologna", "Mozart a Bologna. L'esame all'Accademia Filarmonica", "Futurismo a Bologna", "Giulietta e Romeo. Amore senza tempo" per Verona", "Una città che ti prende il cuore" (su Genova), "Quando Firenze divenne capitale 1865-1871", "Piazza della Signoria, nel cuore di Firenze".

 

 

Grand #hotel Majestic "già Baglioni": Il "giovane favoloso" Leopardi a Bologna

"Ha ventisette anni, vive dando lezioni private di latino e greco, alloggia a pensione. È un giovane come i tanti che, nei secoli, studiarono a Bologna. Ma questo è un giovane che ha già scritto L'infinito e le Operette morali". Beatrice Buscaroli, storica e scrittrice d'arte, nel Libro della Buonanotte che gli ospiti del cinque stelle Lusso, il Grand Hotel Majestic "già Baglioni", del Gruppo Duetorrihotels, troveranno nelle camere a partire da #natale ha raccontato i 13 mesi in cui Leopardi soggiornò nella "Dotta". Un anno che possiamo conoscere, nei suoi aspetti più interessanti, grazie alle lettere che il poeta di Recanati inviava alla sorella Paolina e al fratello Carlo. Siamo nel 1825: Giacomo fa la conoscenza dell'élite culturale cittadina, stringendo relazioni con il letterato e patriota Carlo Pepoli, il celebre medico Tomassini, l'avvocato "carbonaro" Ferdinando Maestri.

 

 

Bernini Palace: Arthur Symons scopre l'arte di Firenze

Neppure l'animo più insensibile alla bellezza può restare indifferente a un luogo come Firenze: cosa mai poteva accadere a un sensibile intellettuale inglese a cavallo tra 800 e 900 attraversasse le sue strade?
Un colpo di fulmine, naturalmente. "Firenze, non c'è città dove si vive meglio" sosteneva il poeta Arthur Symons, scrivendolo nero su bianco sul suo resoconto di viaggio Cities of Italiy, pubblicato nel 1903. L'esclamazione è anche il titolo dell'ultimo dei Libri della Buonanotte dedicato alla città di Donatello, che Symons definiva "un corridoio di eleganza e bellezza". A raccontarci questa storia è Attilio Brilli, uno dei massimi esperti di letteratura di viaggio. Il libro è pubblicato da Edizioni Minerva, su impulso del Gruppo Duetorrihotels, desideroso di offrire un presente, per #natale, ai clienti. Tutti gli ospiti del cinque stelle Bernini Palace di Firenze potranno trovarlo direttamente in camera.

 

Bristol Palace: Henry James racconta la Genova della Belle Epoque

"Genova è il viluppo topografico più intricato del mondo e anche una seconda visita vi aiuta poco ad uscirne. Nelle meravigliose strade genovesi, contorte, tortuose, ripide, vertiginose, cunicolari, il viaggiatore è completamente immerso nel vecchio bozzettismo italiano". Così Henry James scriveva nella sua raccolta di saggi Ore italiane: l'originale punto di vista dell'autore americano sulla città di mare è al centro di "Nel mio accogliente albergo di Genova", il nuovo Libro della Buonanotte pubblicato da Edizioni Minerva e curato dall'esperto scrittore di viaggi Attilio Brilli. Il Gruppo Duetorrihotels lo dona, come cadeau natalizio di benvenuto, ai clienti del quattro stelle Luxury Bristol Palace. La sottile ironia e lo sguardo acuto e curioso di James permea le pagine, e restituisce l'atmosfera dei Grand Tour tanto amati dall'autore di Ritratto di Signora e dai suoi contemporanei, desiderosi di scoprire il Vecchio Continente.

 

Due Torri #hotel: Dalla "La Terrazza dei sogni" un tour nel cuore di Verona

Siamo a due passi dal balcone della Giulietta di Shakespeare, da Piazza Bra e dall'Arena, nel dedalo di strade medievali della Verona più antica. È dal Due Torri Hotel, il trecentesco "Palazzo dell'Aquila", che inizia uno degli itinerari più affascinanti, romantici e "appartati" della città scaligera. Un tour suggerito da Maria Teresa Ferrari, autrice e ideatrice di iniziative culturali, attraverso le pagine del suo volume intitolato "La terrazza dei sogni": il riferimento è alla location di partenza, la terrazza panoramica del cinque stelle, da cui si gode di una vista mozzafiato. Il volume appartiene alla collana dei Libri della Buonanotte di Edizioni Minerva, messi a disposizione dei clienti delle strutture del Gruppo Duetorrihotels per valorizzare ilpatrimonio culturale e artistico delle città d'arte italiane che ospitano i suoi #hotel. Il punto di arrivo è il piazzale del Castel San Pietro, da cui si domina la città.