logo fnb
food&lifestyle
settembre 20, 2016 - Louise Boundelle

La Louis Bonduelle Foundation torna a Modena, da cuochi per un giorno, con “il gioco di inorto” nel week end 1/2 ottobre

Sabato 1 e domenica 2 ottobre Il Gioco di inOrto torna a Cuochi per un Giorno, il festival di cucina per bambini giunto alla sua quinta edizione. Anche quest’anno, la #louisbonduellefoundation sarà partner della manifestazione emiliana con il suo Gioco, un’attività educativa, ludica e divertente volta a trasmettere i valori di una sana e corretta alimentazione ai bambini attraverso il contatto diretto con il mondo delle verdure.

La #louisbonduellefoundation ha scelto per il 2016 di accendere i riflettori sulla problematica dello spreco alimentare, sempre più al centro di attenzione e dibattito da parte della politica e della società, per sensibilizzare grandi e piccini a quest’importante tema anche grazie ad attività divertenti e giocose. Proprio per questo, il nuovo Gioco di inOrto si arricchisce con attività che integrano i concetti di recupero e riuso di risorse. I piccoli concorrenti, guidati da un animatore, si metteranno in gioco attivamente seguendo, attraverso prove e quiz, il percorso per raggiungere la meta: la creazione, passo dopo passo, di un vero e proprio orto.

Accanto alle attività tradizionali, dalla preparazione del terreno alla semina, si inseriscono quest’anno giochi interattivi che hanno lo scopo di insegnare a bambini e genitori a rivalutare elementi altrimenti considerati scarti di nessun valore quali, ad esempio, le foglie delle zucchine in cottura o gli avanzi di frutta e verdura per la preparazione del compost, insegnando così l’importanza delle proprie azioni in ambito alimentare.

“Questo gioco da diversi anni ci permette di parlare ai bambini, con un linguaggio semplice e un approccio ludico, di tematiche complesse come l’importanza di una corretta alimentazione quotidiana e lo spreco alimentare, affinché acquisiscano maggiore consapevolezza dei riflessi delle proprie scelte e abitudini” - afferma Laura Bettazzoli, Responsabile della #louisbonduellefoundation per l’Italia. “Il Gioco di inOrto è un progetto dal format replicabile e ripetibile in diverse location, che nasce dalla volontà di offrire a bambini e ragazzi un’esperienza istruttiva e divertente, che li metta a contatto con l’orto e le verdure e che li avvicini ai principi di uno stile di vita corretto e sostenibile con importanti ricadute sul proprio futuro”. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i bambini (età consigliata dai 6 ai 12 anni).

Filtro avanzato