logo fnb
food&lifestyle
febbraio 25, 2016

È iniziata l’avventura di Pasquale e Gaetano Torrente: con i loro fritti d’autore conquistano le Langhe e promettono di rivisitare le eccellenze piemontesi

È stata davvero una lunga serata, quella che giovedì 18 febbraio ha animato la pizzeria Gennaro Esposito – Bra (piazza XX Settembre 32/A). In una cornice di pubblico disposto a lunghe attese pur di gustare l’autentico fritto napoletano, è ufficialmente iniziata la collaborazione fra il locale braidese e Pasquale e Gaetano Torrente, due dei più grandi interpreti della tradizione del “cuoppo”, l'autentico e antico street #food partenopeo, che partendo dai vicoli di Spaccanapoli ha conquistato la popolarità mondiale.
Un'operazione nata dalla fantasia di Roberto Noia, general manager del locale e a.d. del gruppo Granda #food, che insieme a Pasquale Torrente ha a lungo accarezzato l'idea di poter ospitare i veri fritti partenopei in un locale che può già vantare l’autentica pizza napoletana, come certificato dalla presenza di Davide Finotti, punta di diamante dell'Associazione Verace Pizza Napoletana.
Dopo il Convento e la Cuopperia di Cetara, sulla costiera amalfitana, Burro&Alici di Erbusco, nel cuore di Franciacorta, e le friggitorie di eataly, Pasquale e Gaetano Torrente hanno scelto di sbarcare nelle Langhe con l’idea di portare non solo le loro celebri specialità partenopee, ma anche di iniziare un lungo percorso che li porterà a interpretare eccellenze piemontesi, come ad esempio il coniglio grigio di Carmagnola e il classico “fritto misto”.
“Dopo Firenze, Roma, Istanbul e Dubai i nostri fritti sbarcano in Piemonte: è un po’ della nostra cultura napoletana in un locale che apprezziamo per la grande qualità e l’impegno dei ragazzi di 480°GRADI - ha dichiarato Pasquale Torrente - sono i primissimi passi di un viaggio che partendo dai nostri fritti tradizionali arriverà ai prodotti delle Langhe, terra dove abbiamo tanti amici, a cominciare da Slow #food. È importante che l’Italia si unisca nel nome della buona tavola: diventeremo un grande paese solo quando capiremo che siamo un unico popolo, capace di evolvere e rivisitare anche eccellenze e tradizioni enogastronomiche”.
La serata è stata accompagnata dalle “bolle”, gli spumanti metodo classico di Fontanafredda, main sponsor del locale braidese ma anche punto privilegiato per lanciare nuove iniziative come Touché ovvero un riuscito “flirt” fra le Bollicine Piemontesi (Alta Langa) e la pizza napoletana.


Photo Credit:Pasquale Torrente

News correlate

novembre 04, 2015
download all Scarica tutto

Filtro avanzato